America e Giappone, intesa perfetta. 

Il brand Falken Tire è stato lanciato nel 1983 dalla Sumitomo Rubber Company, un vero e proprio colosso dell’economia giapponese con interessi praticamente in ogni settore e proprietario, tra l’altro, di aziende del calibro di Mazda automobili e NEC. Con oltre 25.000 dipendenti, Sumitomo ha avuto nella sua diversificazione il suo pilastro anche per lo sbarco nel mondo dei pneumatici, con innegabili sinergie sia tecniche sia produttive. Tra le altre aziende del conglomerato ci sono costruttori di prodotti in gomma, chimici, macchinari per la produzione industriale e che operano perfino nel mondo immobiliare. Per altro, l’azienda detiene già (tranne che per Europa e USA dove la proprietà è di Goodyear) i diritti del marchio Dunlop. 

Entrare in una nuova avventura, con questi presupposti, non è stato difficile, e dopo l’avvio della produzione a Kobe, Falken si è dedicata alla produzione di  gomme Ultra High Performance. Solo due anni dopo l’apertura della sede nipponica, nel 1985, è arrivata l’espansione americana, con sedi a Rancho Cucamonga e Fontana, in California. E non è un caso che proprio a Fontana, a pochi chilometri da un celebre tracciato di gara, siano nati gli ultimi insediamenti. Fin dall’inizio, Falken ha puntato sul motorsport di alto livello per lo sviluppo dei propri prodotti stradali.

Insieme all’avventura statunitense è così nata Falken Motorsports, struttura che si appoggia a scuderie di alto profilo in ogni angolo del mondo. Dalle piccole vetture della Mirage Cup in Giappone, alle Porsche ufficiali fatte correre tra Europa e Stati Uniti e gestite, proprio per le gare di durata a stelle e strisce, da Derrick Walker, nume tutelare del motorsport americano. Anche il drifting, tanto apprezzato dai costruttori per la sua capacità di mettere alla prova i prodotti, non è stato trascurato, con partecipazioni cominciate addirittura all’inizio degli anni 2000. Falken è stata una delle aziende che ha favorito la nascita della disciplina ed il suo sbarco negli USA.

“Le corse sono il nostro laboratorio” spiegano gli uomini in blu di casa Falken. “Non c’è solo un marchio sulla vettura, ma vogliamo capire ogni singolo dettaglio; Ogni minuto di ogni gara diventa uno stress test”. E ciò vale sia per le vetture, sia per pick-up e fuoristrada grazie all’impegno nei rally e nelle competizioni raid per fuoristrada. In aggiunta, il gruppo ha sponsorizzazioni in discipline come l’AMA Supercross, con il supporto al fenomeno Ryan Villopoto, e al baseball: Falken è infatti il “gommista” ufficiale della Major League americana. 

I pneumatici estivi Falken si dividono in tre linee principali, gli sportivi FK, che offrono alte prestazioni per vetture e SUV, i Sincera, che hanno caratteristiche più orientate alla durata nonostante le indubbie doti di tenuta, e gli Ziex, orientati al grip sul bagnato con i loro battistrada asimmetrici. Tuttavia, è notevole come gli Ziex siano classificati comunque con livello di efficienza energetica C, figurando nella parte alta della scala di rendimento nonostante la loro “specializzazione". Per l’inverno ci sono invece gli Eurowinter, mentre la linea AS200 offre prestazioni per quattro stagioni in moltissime misure. Infine, i WildPeak si adattano su tutti i terreni a SUV, Crossover e 4x4.